Eventi

E diventammo Repubblica nella Nuova Europa

Mostra storico - documentaria

In occasione del 70° anniversario dell’entrata in vigore della Costituzione italiana, la Fondazione Brigata Maiella, nell'organizzare la mostra “E diventammo Repubblica nella Nuova Europa”, ha inteso illustrare gli anni cruciali della Transizione (1943-1948) dal Regime fascista alla nuova democrazia, ponendo in particolare evidenza il collegamento tra i valori emersi dalla Resistenza e quelli scelti come fondanti, dopo un dibattito, talora serrato e veemente, nella Carta costituzionale.
Non era la proclamazione di principi astratti. I valori di libertà, di giustizia sociale, di solidarietà, di partecipazione dei cittadini alla vita delle istituzioni democratiche, entrati nella Costituzione nel dopoguerra erano la legittimazione della straordinaria forza “espansiva” dei valori della Resistenza europea, portatrice di un’idea dell’uomo diametralmente opposta a quella che il nazifascismo tentò di imporre. Nelle Costituzioni europee il principio dell’eguaglianza tra gli uomini si saldò con quello della dignità della persona, del valore di uomini e donne, come soggetti portatori di diritti e doveri. Repubblicani e democratici furono, tenacemente, anche gli uomini della Brigata “Maiella”. Una mostra da vedere per capire come dal sogno di un'Italia “ribelle” siamo diventati compiutamente democratici e repubblicani.

Share this post